Cerca

CITTA’ DI CASTELLO CELEBRA IL TEMA DELLA LIBERTA’ CON SHIRISH M.SONI, AMBASCIATORE DEL SUDAFRICA IN

IN OCCASIONE DELLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DELL’AVV. LUCA LUCHETTI, “CARA MAMMA, SIAMO COME LE FOGLIE SULL’ALBERO”, SABATO 8 SETTEMBRE A PALAZZO VITELLI A SANT’EGIDIO SI E’ RICORDATO ANCHE NELSON MANDELA E IL SUO MESSAGGIO DI LIBERTA’ E DI UGUAGLIANZA TRA GLI INDIVIDUI.Città di Castello, 8 settembre 2018 | Grande e s

entita partecipazione della cittadinanza tifernate all’evento di presentazione del libro dell’Avv. Luca Luchetti edito da Nuova Prhomos “Cara Mamma Siamo Come Le Foglie Sull’albero, tenutasi lo scorso sabato 8 Settembre alle ore 17,30 presso il Palazzo Vitelli a Sant’Egidio di Città di Castello. Nella suggestiva Sala dei Fasti alla presenza di centinaia di partecipanti, accolti dal sindaco della città Luciano Bacchetta e dal Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello Fabio Nisi e con il coordinamento del giornalista Simone Santi, è stato raccontato il cammino verso la libertà di Valerio Luchetti, protagonista del libro e nonno dell’autore, prigioniero in Sudafrica e in Inghilterra tra il 1941 e il 1946. L’autore ha permesso ai presenti di rivivere, in chiave profondamente “umana”, gli anni del secondo conflitto mondiale, attraverso l’emozionante lettura di Maurizio Perugini di alcune delle lettere inviate dal protagonista alla madre Eleonora, che viveva a Città di Castello, attraverso le quali, a distanza di circa sessant’anni, il nipote Luca Luchetti ha voluto ricostruire non solo le vicende personali del nonno, ma la storia di altri giovani tifernati impegnati nel conflitto di cui non è rimasta traccia nei libri di storia. Ad accompagnare nel viaggio nella storia di quegli anni Daniela Bartolini, giornalista e collaboratrice della Fondazione Archivio Diaristico Nazionale, che ha fornito un appassionante contributo sul fondamentale valore degli epistolari nella costruzione e nell’approfondimento della memoria storica e del Prof. Alvaro Tacchini, Presidente dell’Istituto di Storia Politica Sociale “Venanzio Gabriotti” di Città di Castello, che, partendo dalle vicende personali del protagonista del libro, ha ripercorso il quadro storico dell’epoca, fornendo un delicato contributo sull’aspetto umano e sociale dei fatti di quegli anni e dell’impatto che gli stessi hanno prodotto sullo sviluppo sociale del territorio negli anni a venire. Ospite d’eccezione dell’iniziativa è stato S.E. l’Ambasciatore della Repubblica del Sudafrica in Italia,  Albania e San Marino, M.Soni Shirish, che, unitamente al Terzo Segretario, Sezione Politica dell’Ambasciata del Sudafrica, Jeanette Mphephu, ha rivolto alla cittadinanza il saluto istituzionale della Repubblica del Sudafrica, portando il suo contributo sulle vicende che hanno caratterizzato il processo di cambiamento intrapreso dal Paese attraverso l’opera di “Madiba” Nelson Mandela, di cui nel 2018 ricorre il centenario dalla nascita, auspicando l’avvio di un processo di cooperazione con la Città per diffonderne e perpetuarne il messaggio di libertà ed eguaglianza tra gli individui. Visto il valore del tema trattato dal libro, S.E. l’Ambasciatore del Sudafrica ha comunicato che l’evento di presentazione dell’Avv. Luchetti si inserisce nelle celebrazioni del centenario della nascita di Nelson Mandela.L’evento è stato realizzato sotto l’alto patrocino dell’Ambasciata della Repubblica del Sudafrica in Italia, del comune tifernate, della Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello e dalla Mandela Foundation. La famiglia Luchetti, Fiorenzo, Silvia, Franca e Bruna, hanno deciso che il ricavato della vendita del libro sarà interamente devoluto all’Associazione “Zonderwater Block”, fondata dagli ex prigionieri italiani in Sudafrica, che si occupa della gestione del museo che è stato creato dalla stessa associazione esattamente nei luoghi in cui sorgeva il campo di prigionia di Zonderwater in Sudafrica, dove il protagonista del libro Valerio Luchetti è stato prigioniero, e all’Istituto di Storia Politica Sociale “Venanzio Gabriotti”, con finalità di promozione della conservazione della memoria storica e dei valori della libertà e della democrazia, per il sostegno alla erogazione di una borsa di studio.Luca Luchetti (Città di Castello, 1981), è avvocato e dottore di ricerca in “Diritto privato comparato e diritto privato dell’UE”. Dopo avere conseguito la laurea presso l’Università LUISS Guido Carli di Roma, ha iniziato la propria attività professionale nella capitale dove vive da quasi 20 anni. Negli anni ha sempre coltivato la passione per la ricerca storica e la scrittura e a seguito del casuale ritrovamento di alcune lettere del nonno Valerio spedite durante i suoi anni di prigionia in Sudafrica e in Inghilterra ha deciso di farne un racconto: il racconto di una storia nella storia.



19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti